Benvenuti su Bizzarro Bazar!

Entrino, signore e signori!

Entrino, signore e signori!

Benvenuto, viaggiatore!

Questo blog è dedicato all’esplorazione del bizzarro e del meraviglioso in tutte le sue forme, culturali e artistiche.

Qui si contempla e si riflette  sullo strano, il perturbante, il difforme, il macabro e l’osceno.

Le uniche due qualità richieste per comprendere queste pagine sono umorismo, e un grande senso della magia.

Buona lettura.

12 commenti a Benvenuti su Bizzarro Bazar!

  1. almacattleya ha detto:

    Ho letto del blog e commentato pienamente alcuni post e devo dire che lo trovo davvero straordinario e unico nel suo genere.
    Credo proprio che sarò una lettrice attentissima. Vieni pure nel mio blog se vuoi anche a farmi una visitina.

  2. bizzarrobazar ha detto:

    Ciao Almacattleya, ho letto i tuoi commenti, tutti molto puntuali e condivisibili. Sono felice di vedere che il blog ti piace, e che ne hai compreso appieno lo spirito: è bello sapere di avere dei lettori che si pongono domande, e che ragionano in modo lucido. Farò certamente visita al tuo blog, a presto!

  3. daimon21 ha detto:

    L’immagine mi ha ricordato la storia di un uomo ( in Vietnam) che in seguito ad un incidente ha perso il corpo dall’ombelico in giù ed è comunque riuscito a salvarsi. Difficile credere che si possa sopravvivere in certe condizioni, senza alcuni organi essenziali. In rete si trova un video immediatamente successivo all’incidente e alcune foto. Ne avete mai sentito parlare? Il suo nome è Peng Shulin e credo sia l’unico caso mai esistito di persona effetivamente “a metà”, mentre quelli che si esibivano nei circi erano probabilmente affetti da patologie genetiche portanti a un mancato completo sviluppo della metà inferiore del corpo, come l’agenesia sacrale del famoso Kenny Easterday. Buona notte e complimenti per il lavoro.

  4. Mary Read ha detto:

    Bellissimo.Mi ero persa nell’archivio alla ricerca di un vostro vecchio articolo e mi sono ritrovata qui. Commento solo oggi ma vi seguo da anni, grazie per aver creato tutto questo.

  5. gaiacallegati ha detto:

    Ciao! Ho scoperto il vostro blog qualche giorno fa e da allora ho il naso incollato allo schermo:i vostri articoli sono stimolanti e insoliti, mai superficiali ma sempre approfonditi e ben documentati… Siete diventati un appuntamento quotidiano! Essendo appassionata di stranezze e misteri avrei una proposta per voi: il Santuario della Beata Vergine delle Grazie a Curtatone, una sorta di inno al lato macabro della religione cristiana. Premetto che non ho ancora scorso con cura il vostro indice, quindi perdonatemi se un argomento simile l’avete già affrontato!
    Complimenti per il vostro lavoro e…. Grazie mille!!

  6. Camilla ha detto:

    Carissimo! Adoro questo blog e lo trovo tanto forte quanto delicato e sempre pieno di rispetto.
    Ribadito questo brevementissimamente, ti chiedo una cosa.
    Anzi.
    Esprimo un desiderio, senza volerti dare troppe responsabilità 🙂
    Nel tempo ho visto un paio di film thriller/horror

    (uno è Orphan, http://it.m.wikipedia.org/wiki/Orphan, e l’altro è un episodio della quinta serie francese Profiling che si intitola “la matrioska” http://skygo.sky.it/ondemand/da-non-perdere/profiling-stag.5/24707.shtml)

    In entrambi questi film viene trattato un tema sui bambini su cui ho cercato di fare ricerca (senza impazzirci troppo) ma su cui non ho trovato NULLA.
    Non voglio fare spoiler sui film se non li hai (anche gli altri) visti.
    Se ti va guardali e…se tu trovassi poi qualcosa a riguardo del tema…ecco.
    sarei la persona più felice del mondo 🙂
    un abbraccio

  7. uovoincamicia ha detto:

    Caro Bizzarro Bazar, ho scoperto questo tuo blog qualche mese fa e da allora lo frequento quasi quotidianamente per tenermi informato oltre ad aver coinvolto nella lettura sorella e fidanzata. Ho trovato moltissimi articoli interessanti e molti punti di riflessione, il tuo modo di scrivere è professionale e coinvolgente, è lodevole la cura che utilizzi nel redigere i pezzi e l’apertura mentale che dimostri (per esempio sulla correzione nell’articolo “Kokigami”) è da apprezzare. Un mese fa in visita a Firenze ho visitato, su insistente richiesta della mia ragazza, il museo La Specola e lo abbiamo trovato meraviglioso. La tua opera può aiutare a raggiungere un grado di civiltà che a buona parte della nostra società è ancora precluso. Su questo blog si parla di cose straordinarie (nel senso di fuori dall’ordinario) con assoluta naturalezza, come è giusto che sia (“homo sum”). Tessute le lodi, non posso che farti una critica: non vi è alcun articolo che parli dello straordinario e meraviglioso ossario della chiesa milanese di San Bernardino alle Ossa.

    Detto questo ti ringrazio per il lavoro che svolgi e ti porgo un saluto!

    Andrea

    • bizzarrobazar ha detto:

      Ti ringrazio Andrea per le lodi e per la critica. San Bernardino in realtà stiamo discutendo se includerlo nel prossimo libro, per questo non l’ho ancora trattato sul blog. 😉

  8. Irene Fioravanzo ha detto:

    Ragazzi sono disperata: credo di aver letto (forse un anno fa o più), un articolo su una leggenda: una ragazza va con il suo ragazzo ad una fiera (siamo circa nel 1900), dove trova lo “stand” di un egiziano; si fa fare una foto in costume d’epoca e da quel giorno si ammala e peggiora sempre di più… Sapete di che leggenda sto parlando? Non la trovo più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.