La madre nascosta

Esiste un certo tipo di fotografie ottocentesche, particolarmente ricercate dai collezionisti, che sono chiamate fotografie della “madre nascosta”. Si tratta di scatti realizzati negli studi di posa dei fotografi, e il loro scopo era quello di immortalare i bambini. Per tenerli buoni (gli scatti richiedevano un tempo di esposizione maggiore di quello odierno), venivano posti in braccio alla madre.

Ma poiché le fotografie sarebbero state in un secondo momento ricoperte da un cartoncino sagomato che lasciava in vista esclusivamente il bambino, spesso le madri venivano coperte con scialli, panni, coperte e altri tessuti, in modo da rendere il trucco meno evidente.

Così, in molte foto d’epoca, se si rimuove il cartoncino sagomato ci si trova di fronte a un’immagine bizzarra e decisamente inquietante.

Scoperto via Accidental Mysteries.

5 commenti a La madre nascosta

  1. Paolo ha detto:

    Hey ciao!
    Ho scoperto oggi il tuo blog e sono rimasto troooppo affascinato :O
    Sei molto simile ad un mio amico che ammiro tanto e che purtroppo non scrive da molto tempo, in ogni caso, è un piacere leggerti!
    Saluti!

    • bizzarrobazar ha detto:

      Ciao Paolo, benvenuto! Sono felice che il blog ti piaccia – e visto che anche tu hai commentato fino quasi alle 5 di mattina, come succede con molti lettori, direi che Bizzarro Bazar è ormai ufficialmente un rimedio naturale per alleviare i sintomi dell’insonnia… 🙂

  2. Tommaso ha detto:

    Complimenti per il blog: bellissimo, molto curato nei contenuti e nelle foto, sempre ricco di rarità.
    Fin da piccolo sono affascinato da curiosità, bizzarrie, storie macabre e misteriose. Questo blog è davvero unico e bello. Complimenti davvero.
    Tom

  3. Mauro ha detto:

    Ti seguo ormai da un bel po’… ma almeno per quanto riguarda le immagini questo è l’articolo più inquietante che hai mai postato 🙂
    Saluti,
    Mauro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *