Scimmie di strada

Nella capitale dell’Indonesia, Giacarta, il sovraffollamento urbano estremizza la povertà. Così, per sopravvivere, molti sono costretti ad inventarsi qualche nuovo modo per attirare l’attenzione. Quando il fotografo finlandese Perttu Saska ha visto cosa succedeva agli angoli di ogni strada, ha deciso di documentarlo in una serie intitolata A Kind of You (“Una specie di te”).

Lolita130x105cm-

pieniuusiUntitled-Panorama1

Painija130x105cm

peikko130x110cm

Queste scimmie vengono esibite ai semafori o nei vicoli, vestite di tutto punto e costrette ad indossare delle teste di bambola che donano loro un inquietante aspetto “quasi” umano. Sono ammaestrate per chiedere l’elemosina, e talvolta inscenano dei patetici siparietti in cui pedalano su una piccola bici, o si truccano guardandosi in uno specchio.

Keinuja130x105cm-1

70x55cm2

70x55cm1

40x50cm-1-1

Ovviamente, il fenomeno delle topeng monyet (“scimmie mascherate”) non è certo un bello spettacolo: le varie associazioni animaliste stanno battendosi per salvare i circa 350 macachi che vengono sfruttati, sottonutriti, spesso maltrattati e rinchiusi la sera all’interno di minuscole gabbie, in condizioni igieniche che potete immaginare. I primi buoni risultati sono arrivati, come riferisce questo articolo (in inglese).

110x85cm-6

110x90cm-8-1

110x85cm-4-1

110x85cm-2

70x55cm3-1

Ma le fotografie di Saska ci interrogano non tanto (o non soltanto) sulla crudeltà verso gli animali. Le scimmiette legate per il collo, con i vestiti sporchi e stracciati, con quelle teste di bambola recuperate in una discarica, sembrano una versione grottesca e trasfigurata dei loro stessi proprietari: povera gente strozzata dalle catene della miseria, che vive di espedienti perché non resta altro da fare. È giusto e sacrosanto salvare le scimmie; difficile dire come riuscirà a salvarsi chi sta dall’altro capo del guinzaglio.

Jokeri130x110cm-1

Halfface130x105cm-7-A-Kind-of-You-2-1

130x160cm-A-Kind-of-You2

110x85cm-1-1

È questo che ci turba nel lavoro di Saska: la sensazione che stiamo davvero guardando uno specchio, “una specie di noi stessi”.

110x85cm-5

Ecco il sito ufficiale di Perttu Saska.

(Grazie, Stefano!)

11 commenti a Scimmie di strada

  1. Ely ha detto:

    “E’ giusto e sacrosanto salvare le scimmie; difficile dire come riuscirà a salvarsi chi sta dall’altro capo del guinzaglio.”
    Straquoto. Bellissime foto e bellissimo articolo, come sempre.

    • regivar ha detto:

      Le foto sono bellissime, ma quello che mi colpisce soprattutto è la tragedia di queste piccole scimmie. E’ agghiacciante pensare a quello che noi esseri umani riusciamo a fare e nei confronti degli altri animali umani e nei confronti di quelli non umani.

  2. talesdreamer ha detto:

    Articolo interessante, ma le foto sono inquietantissime. Mi hanno ricordato un incubo TREMENDO che feci una volta, in cui venivo perseguitata da una bambina con un vestitino rosa tutto stracciato e la testa di un gorilla T___T brr.

  3. regivar ha detto:

    Se a qualcuno interessa, qui si può fare una donazione all’associazione che sta cercando di salvare queste povere scimmie: http://jakartaanimalaid.com/blog/?cat=730

    • livio ha detto:

      E già, preoccupiamoci, come al solito, delle scimmiette e puniamo pure i proprietari disperati e schiacciati dalla miseria! Tra un po’ bisognerà stare attenti a fare vignette satiriche anche sugli animali… Comunque gli articoli sono strepitosi!

      • bizzarrobazar ha detto:

        Grazie livio!

        • regivar ha detto:

          Che peccato capitare per caso, dopo anni, su questo post e trovare i ringraziamenti per un intervento acido e cinico e assolutamente fuori luogo.
          La mia intenzione non era certo demonizzare i disgraziati che organizzano questi “spettacoli”, ma i turisti (spesso occidentali e comunque sempre con le tasche ben piene di soldi) che si divertono a vedere un povero animale umiliato e maltrattato e che non si fanno domande e non hanno problemi a vedere che razza di vita fanno i loro proprietari.
          Detto questo, continuo a trovare queste fotografie davvero meravigliose e, grazie a questo lavoro (e a questo post) ho adottato a distanza una scimmietta salvata.

  4. Sivegerna ha detto:

    Chi salverà chi?

  5. Ivano ha detto:

    Articolo cristallino, come sempre.
    Chapeau!

  6. regivar ha detto:

    Contenta di aver frainteso 🙂 e grazie per aver chiarito subito.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.