Necromance

20131107_160124

Los Angeles, California. I turisti, come sempre, cercano le star su Sunset Boulevard, ridiventano bambini nei parchi di attrazioni degli studios, oppure sognano di essere soccorsi da Pamela Anderson sulle immense spiagge di Santa Monica.

Ma nel cuore dell’assolata metropoli, fra le boutique e i locali notturni della celeberrima Melrose Avenue (e a un paio di isolati dalla Melrose Place della soap opera), sorge una piccola bottega che offre un tipo di shopping un po’ più particolare.

20131107_160235

Si tratta di Necromance, negozio aperto nel 1991, specializzato in esemplari naturalistici e in un vasto assortimento di stranezze. Certo non si tratta di un paradiso come possono essere Obscura di New York o il nostro ex-Nautilus (ora reincarnatosi nell’Obsoleto Store di Modena), e i più snob storceranno il naso vedendo che le giovani proprietarie non fanno segreto della loro inclinazione goth. Ma il mondo è bello perché è vario, e quando si incontrano esercizi simili andrebbero sempre salutati con entusiasmo.

20131107_165328

20131107_164456

20131107_164603

20131107_160316

Necromance è composto di due stanze a tema distinto, tanto che per un periodo il negozio è stato fisicamente diviso in due; la prima sala è quella dedicata alle collezioni naturalistiche. Vi potete trovare conchiglie, teschi e ossa di ogni tipo di animale, scheletri posati, innumerevoli insetti, stampe e illustrazioni, esemplari imbalsamati e preparazioni in liquido.

20131107_160324

20131107_164357

20131107_164416

20131107_164437

20131107_164447

Gli esemplari conservati sotto glicerina e preparati con il metodo clearing and staining sono ottenuti grazie a bagni enzimatici che rendono la carne traslucida; la struttura ossea è quindi colorata in rosso e le cartilagini in blu, in modo da consentirne uno studio approfondito (Nota: se volete divertirvi a giocare al piccolo chimico, qui trovate le istruzioni per rendere un pesce trasparente).

20131107_164655

20131107_164706

20131107_164714

20131107_164728

In questa sezione trovano posto anche molti materiali “a consumo”: cassette piene di ossicini più o meno grandi, piume e penne, zampe di alligatore o di pollo, code e teste di serpenti a sonagli, e via dicendo. Più che servire per qualche rito voodoo, è chiaro che si tratta di rifornimenti per artisti, stilisti fai-da-te e altri clienti interessati a decorare i propri abiti o la propria casa con fantasie macabre.

20131107_164339

20131107_164552

20131107_164523

20131107_164744

20131107_164828

20131107_164756

La seconda stanza del negozio, invece, è dedicata ad altri tipi di collezionismo e di esigenze di mercato. Qui troverete anticaglie di ogni tipo, strumenti medici, fotografie di epoca vittoriana, addobbi funerari, cartoline originali dei freakshow, vecchie macchine fotografiche. Uno scuro armadio svetta in un angolo, colmo di repliche in resina di teschi umani. È anche la stanza dedicata alla gioielleria, tutta ovviamente a tema gotico; alcuni degli ornamenti in esposizione contengono autentiche parti di animali, come i pendagli con testa di pipistrello, gli orecchini con osso di pene di visone, o le spille con feto di topo. È fin troppo facile il sospetto che Necromance sopravviva proprio grazie al commercio di questo tipo di bigiotteria, piuttosto che con i pezzi più “seri” come ad esempio i calchi anatomici in gesso di fine ‘800.

20131107_164955

20131107_164910

20131107_164939

20131107_164927

20131107_165005

20131107_165014

20131107_165042

20131107_165052

20131107_165135

20131107_165309

20131107_165344

Nonostante un negozio simile non possa certo vantare la popolarità dei suoi concorrenti su Melrose Avenue che vendono scintillanti abiti alla moda, riesce comunque a mantenere i prezzi notevolmente bassi per il genere di oggetti da collezione che propone, e senza dubbio questo è il suo maggiore punto di forza.

20131107_165358

20131107_160304

20131107_160350

Ecco il sito ufficiale di Necromance.

15 commenti a Necromance

  1. Twylith ha detto:

    È veramente bellissimo, sembra un museo! meno macabro di quello di Vienna! Immagino che gli animali esposti siano morti per cause naturali (in musei e negozi simili ho visto spesso questa specifica…) o siano ereditati da qualche collezione passata di proprietà…

    • bizzarrobazar ha detto:

      Hai ragione, questi negozi sono molto attenti alle leggi. Gli animali sono: 1) provenienti da allevamenti, in cui sono morti di morte naturale; 2) raccolti in natura; 3) nel raro caso che siano specie protette dalle vigenti normative CITES, sono sempre esemplari “vintage”, muniti di regolare certificato che attesta che l’imbalsamazione è avvenuta prima che la specie fosse dichiarata a rischio.

  2. myamarlene ha detto:

    Grazie per questi articoli sempre molto interessanti, ma soprattutto grazie per il link del sito del negozio…saprò dove acquistare qualche regalo per le festività !

  3. freya76 ha detto:

    Mancato per un pelo! Peccato! 🙁 Però a San Francisco ne ho trovati 2 simili che consiglio: Paxton Gate http://www.paxtongate.com/ e Loved to Death: http://www.lovedtodeath.com/ buono shopping!

  4. piercosimo loi ha detto:

    ciao, ma il negozio di modena, l’obsoleto, esiste ancora?

  5. Luke Mason ha detto:

    Giuro che capitai per caso tempo fa sul sito di Necromance, ma non immaginavo che avessero un negozio fisico. Molto interessante.

  6. Alessio Manca ha detto:

    articolo meraviglioso! avrei solo una domanda… dato che ora mi trovo a londra, chi mi suggerisce qualche wunderkammer da visitare non molto lontana da canary wharf (luogo dove abito)? grazie mille in anticipo!

  7. Alessio Manca ha detto:

    grazie mille! appena sarò libero ci farò un salto! 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.